Fiore Sardo DOP

Uno dei tre pecorini a denominazione di origine della Sardegna: il Fiore ha il caratteristico scalzo della forma arcuato “a dorso di mulo” e la crosta coperta di un impasto di sego di pecora. Il nome gli deriva dal fatto che un tempo nella sua produzione veniva usato come caglio il fiore del cardo selvatico.

Può subire affumicatura durante il processo di stagionatura, mediante fumo ottenuto da arboree tipiche.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta paglierina semidura e pastosa
Sapore
intenso e piccante
Abbinamenti
Vini rossi corposi e invecchiati. Fave e piselli freschi. Arance e fichi. Mostarda di mele cotogne. Pane “Carrasau”

Caratteristiche tecniche

Latte
ovino, intero, crudo
Lavorazione
artigianale
Pasta
pressata
Salatura
a secco
Stagionatura
minimo un mese
Produzione
tutto l’anno
Grassi
40% Mgss
Peso
1,5 - 4 kg
Dimensioni
diametro 10-20 cm, h. 10-15
Produttori
caseifici della Sardegna
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.