Formaggio Brescianella all’acquavite

L’evoluzione di un formaggio di pianura del tipo “squadrato”: come sempre il trattamento in crosta nasce anche da esigenze di conservazione e protezione. In questo caso c’è una vaga parentela con gli ubriachi veneti, ovvero si sfruttano le proprietà antisettiche dell’alcool. La Brescianella del tipo appassito viene stagionata per qualche giorno in acquavite e poi “asciugata” nella crusca di grano: perfetto connubio tra un formaggio dal sapore delicato e il gusto mordente dell’alcool.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta paglierina chiara, molto morbida e fondente. Crosta ricoperta di crusca di grano
Sapore
orte, persistente, con intenso aroma di acquavite
Abbinamenti
Vini rossi corposi e invecchiati, grappe a acquaviti. Mostarda di anguria bianca. Gelatina al Marsala. Pane ferrarese

Caratteristiche tecniche

Latte
vaccino, intero, pastorizzato
Lavorazione
industriale
Pasta
cruda, non pressata
Salatura
a secco
Stagionatura
30 giorni
Produzione
tutto l’anno
Grassi
50% Mgss
Peso
0,2-0,3 kg
Dimensioni
15x5 cm base, 2-3 cm h
Produttori
caseifici delle province di Brescia e di Cremona
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.