Formaggio Crucolo

Trae il nome dall’omonimo rifugio montano, nell’alta Valsugana: se ne produce una versione “dolce” e una “saporita”, destinata a un maggiore invecchiamento. Oltre alle forme di pezzatura normale se ne producono anche del peso di cinque quintali, pertanto tra le più grandi esistenti al mondo e addirittura registrate nel Guinnes dei primati. Il loro taglio è un autentico evento, che impegna a fondo l’abilità dei maestri formaggiai.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta paglierina morbida o semidura, con occhiatura media diffusa
Sapore
dolce, intenso, leggermente piccante nelle versioni più stagionate
Abbinamenti
Vini rossi. Miele d’acacia, mostarda di pomodori verdi. Pane “biove”

Caratteristiche tecniche

Latte
vaccino, intero, crudo
Lavorazione
artigianale
Pasta
pressata
Salatura
in salamoia
Stagionatura
minimo 20 giorni
Produzione
tutto l’anno
Grassi
44% MGSS
Peso
11-15 kg
Dimensioni
diametro 30-40 cm, h. 10-15
Produttori
casari della Valsugana (Trento)
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy