Formaggio di grotta sulfurea

A differenza del Formaggio di Fossa, prodotto in un’area poco lontana, questa specialità romagnola viene stagionata per tre mesi, in estate-autunno, non in fosse ma in grotte scavate nella roccia solforosa, che conferisce sentori particolari al formaggio (le forme utilizzate sono quelle di Pecorino di Pienza).

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta paglierina, dura, granulosa, con presenza di umori
Sapore
molto intenso e piccante, con note di humus tufaceo solforoso
Abbinamenti
Vini rossi corposi e invecchiati. Mostarda di verdure miste. Pane toscano

Caratteristiche tecniche

Latte
ovino, intero, crudo
Lavorazione
artigianale
Pasta
pressata
Salatura
a secco
Stagionatura
tre mesi in grotta
Produzione
novembre
Grassi
40% Mgss
Peso
1,5 kg ca
Dimensioni
variabili
Produttori
stagionatori della zona di Predappio
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy