Formaggio di Malga Carnia

Nasce in malghe che in alcuni casi si trovano già denominate in documenti dell’XI secolo, in una zona montagnosa ricca di alti pascoli che oggi è al confine con Austria e Slovenia. Secondo la tradizione locale per scaldare la caldaia di rame in cui si produce il formaggio si utilizza legna di faggio, che sviluppa maggior calore. Diversi produttori usano innestare nel latte vaccino un 10% circa di latte caprino, che conferisce maggior sapore al formaggio. Adatto a stagionature anche superiori all’anno.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta paglierina intensa semidura o dura, con scarsa occhiatura
Sapore
molto intenso, con note di erbe di montagna, talvolta gradevolmente amarotico
Abbinamenti
Vini rossi corposi. Miele di castagno, mostarda piccante di frutta. Frutta fresca (mele, pera Passacrassana) se poco stagionato. Pane di segale

Caratteristiche tecniche

Latte
vaccino (eventualmente anche caprino), scremato, crudo
Lavorazione
d’alpeggio
Pasta
cotta, pressata
Salatura
in salamoia
Stagionatura
minimo un mese
Produzione
estiva
Grassi
40% Mgss
Peso
4-5 kg
Dimensioni
diametro 25 cm, h. 4-5
Produttori
alpigiani dell’Alta Carnia
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy