Mozzarella di Bufala Campana DOP

Purtroppo la Mozzarella di bufala ha ricevuto la denominazione di origine solo nel 1993, troppo tardi per impedire che il nome generico venisse sempre più associato alle paste filate prodotte con latte vaccino. La Mozzarella di bufala campana nasce ancora oggi nel territorio dove si producevano “mozzarelle” o “provature” forse già dal Medioevo: un’area ricca di acquitrini, dove solo i bufali riescono a pascolare. Da segnalare l’importanza di consumarla a temperatura ambiente e non fredda di frigorifero, pena la perdita di buona parte del suo sapore.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta bianca, molto morbida, compatta, elastica, stillante siero
Sapore
fresco, con le spiccate note muschiate del latte bufalino
Abbinamenti
Vini bianchi, birre chiare. Confettura di pomodori rossi. Pane tipo “schiacciata”

Caratteristiche tecniche

Latte
bufalino, intero, crudo / pastorizzato
Lavorazione
artigianale
Pasta
filata
Salatura
in salamoia
Stagionatura
assente
Produzione
tutto l’anno
Grassi
52% MGSS
Peso
0,3-0,8 kg
Dimensioni
diametro 8-12 cm
Produttori
casari di alcune province della Campania e del Lazio
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy