Paglierina di Capra

Il nome “paglierina ” viene da una ricetta lontana 100 anni, infatti era attorno al 1890, quando dopo il taglio della paglia fresca alcuni produttori del Torinese la utilizzavano per stagionarci sotto e brevemente questi piccoli formaggi freschi , che divenivano cremosi.

Oggi la paglia non la si utilizza più ma il nome resta, come l ‘aspetto di questo formaggio tipico del Piemonte.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
crosta rugosa da geotricum e muffettata di bianco
Sapore
gentilmente ircino, lungo all'assaggio
Abbinamenti
vini bianchi con struttura, rossi locali leggeri (Croatina, Vespolina, Coste del Sesia)

Caratteristiche tecniche

Latte
latte crudo di capra
Lavorazione
artigianale
Pasta
compatta al centro, cremosa nel sottocrosta
Salatura
a secco
Stagionatura
entro 60 giorni
Produzione
annuale
Grassi
16,50 % MGSS
Peso
250/300 gr
Dimensioni
tonde o quadre
Produttori
un solo produttore
Codice forma
3900022

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.