Pecorino romano DOP

Nonostante il nome, oggi la sua produzione avviene principalmente in Sardegna, e solo in piccola parte nel Lazio (dove questo formaggio ha avuto origine nella campagna romana) e nel grossetano. Molto noto come formaggio da grattugia, in grado di stagionare a lungo, grazie anche all’abbondante salatura, è però ottimo anche in tavola. La sua è una delle più antiche denominazioni di origine italiane, risalente al 1955.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta bianca dura, compatta e granulosa. Crosta chiara, talvolta con una copertura protettiva nera
Sapore
sapido, intenso e piccante
Abbinamenti
Vini rossi corposi e invecchiati. Miele millefiori. Mostarda piccante di pere e mele cotogne. Fave, piselli e fichi freschi. Pane “Carasau”

Caratteristiche tecniche

Latte
ovino, intero , crudo
Lavorazione
artigianale
Pasta
pressata
Salatura
a secco
Stagionatura
minimo quattro mesi
Produzione
ottobre-luglio
Grassi
36% Mgss
Peso
20-35 kg
Dimensioni
diametro 25-35 cm, h 25-40 cm
Produttori
caseifici di Sardegna, Lazio, Toscana aderenti al consorzio di produzione
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy