Pecorino siciliano DOP

Il formaggio di pecora in Sicilia ha tradizioni antichissime, già radicate all’arrivo dei greci nell’isola. Il Pecorino Siciliano dop è prodotto con il latte di pecore di razza Pinzirita, Comisana e Valle Belice, alimentate prevalentemente al pascolo. Nella produzione estiva la pasta ha un colore più tendente al giallo rispetto a quella del formaggio invernale, dal colore più bianco. La lavorazione avviene con strumenti tradizionali: caldaia di rame stagnato riscaldata con fuoco di legna, spino in legno per la rottura della cagliata detto “ruotula”, canestri di giunco per l’asciugatura delle forme detti “piacentini” o “vascedde”.
La versione destinata al consumo fresco (“primosale”) è prodotta tutto l’anno e stagionata due settimane; la versione stagionata si produce dall’autunno alla primavera e, facoltativamente, può avere un’aggiunta di pepe nero in grani.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta avorio o paglierina, dura, compatta e granulosa. Più morbida nei tipi freschi. Crosta giallastra. Alla pasta talvolta vengono aggiunti grani di pepe nero o pezzetti di peperoncino
Sapore
sapido, intenso e piccante
Abbinamenti
Vini rossi corposi e invecchiati. Miele millefiori. Mostarda piccante di pere e mele cotogne. Fave, piselli e fichi freschi. Pane casereccio

Caratteristiche tecniche

Latte
ovino, intero, crudo
Lavorazione
artigianale
Pasta
pressata
Salatura
a secco
Stagionatura
minimo quattro mesi
Produzione
da novembre a giugno
Grassi
50% Mgss
Peso
10-12 kg
Dimensioni
diametro 30 cm, h 30 cm ca.
Produttori
casari della Sicilia
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy