Scamorza

Scamorza deriva da scamozzare, ossia “decapitare”, con riferimento al taglio in piccole porzioni della massa di pasta filata: termine dunque simile a “mozzarella” (da mozzare). È un formaggio che si presta a una breve stagionatura, talvolta mediante affumicatura.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta paglierina compatta, elastica. Pelle bianca, o giallo ocra se affumicata
Sapore
dolce, latteo, con le note dell’affumicatura se affumicata
Abbinamenti
Vini bianchi, birra chiara e scura. Confettura di pomodoro rosso. Pane “ciabatta”

Caratteristiche tecniche

Latte
vaccino, intero o scremato, crudo o pastorizzato
Lavorazione
artigianale o industriale
Pasta
filata
Salatura
in salamoia
Stagionatura
minimo 7 giorni
Produzione
annuale
Grassi
35-45% Mgss
Peso
0,3-0,5 kg
Dimensioni
diametro 10-15 cm
Produttori
casari del Sud Italia
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy