Stracchino di Capra

La tecnica e la lavorazione sono simili a quella del Taleggio, che anticamente era detto “Stracchino” come altri formaggi della Lombardia a pasta cruda prodotti principalmente dopo la discesa dall’alpeggio (quando il bestiame era “stracco”, ovvero stanco): questa produzione tuttavia utilizza esclusivamente il latte crudo di capra, che le conferisce caratteristiche del tutto particolari.

Caratteristiche organolettiche

Aspetto
pasta color avorio tendente al giallo, abbastanza compatta, più fondente verso l’esterno, con rara occhiatura. Crosta lavata rossiccia tendente al marrone , con fioriture grigio-azzurre
Sapore
molto intenso, penetrante, con una punta acidula e ricche note ircine
Abbinamenti
Vini rossi corposi e invecchiati. Miele aromatico. Frutta fresca (Pera Passacrassana, ciliege…). Pane nero di segale, polenta

Caratteristiche tecniche

Latte
vaccino, intero, crudo
Lavorazione
artigianale
Pasta
cruda, non pressata
Salatura
a secco
Stagionatura
minimo 45 giorni
Produzione
estiva
Grassi
40% Mgss
Peso
2 kg ca
Dimensioni
b. 20x20 cm, h. 6
Produttori
casari artigiani dell’alta Lombardia
Codice forma
n.d.
Codice tagliato
n.d.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Guffanti: appuntamenti, nuovi prodotti, iniziative e approfondimenti.
Privacy policy