Identità Golose 2011 - Milano
symbol-newsNews
24 febbraio 2011

Identità Golose 2011 – Milano

Guffanti Formaggi ha partecipato, come ormai consuetudine, ad Identità Golose 2011 (www.identitagolose.it). La manifestazione, tenutasi a Milano da domenica 23 gennaio a martedi 25 gennaio, ha come sempre richiamato un grande numero di operatori, ristoratori, gourmet ed appassionati del mondo dell'alta ristorazione.
Nel suo blog (http://www.marchidigola.it/) Paolo Marchi scriveva così, presentando l'appuntamento milanese:

Non vediamo l’ora di assaggiare i frutti messi a disposizione dall’incredibile macchina golosa della Regione Piemonte, regione ospite di Identità Golose 2011. Il calendario delle degustazioni è un piacevolissimo incubo per gli indecisi. Il via alle danze arriva domenica 30 in pausa pranzo, con la degustazione a cura del Museo del Gusto di Frossasco (To) del Salame Piemonte dop, i Plin all'olio di Pinerolo, una rivisitazione della Panna cotta alle nocciole d'Alba, la Finanziera tradizionale piemontese e cipolla della tradizione della Val Sangone su fonduta di lait brusc.
Basterebbe questo ma non è che l’inizio. Stesso giorno, ore 16-17 via con la “Merenda Reale”: il bicerin con le 3 stisse e selezione di biscotti d’epoca ottocentesca. A seguire, piccoli dolci con Asti Spumante. E poco dopo, degustazione di vini del Monferrato e dei Colli Tortonesi.
Lunedì 31 dalle 11.30 fino a sera sarà un susseguirsi di formaggi Bettelmatt, salumi, formaggi ossolani e gorgonzola dei Guffanti di Arona (foto), ghiottonerie a base di pesce di lago e degustazioni di Barbera d’asti e Grappe del Monferrato.

Parisi & co, Mieli Thun, KC e Guffanti: potere ai piccoli

Occorre un ossimoro per passare in rassegna la sfilza di piccoli (in dimensioni) grandi (in qualità) produttori presenti al congresso. Diversi di loro faranno gruppo allo stand di Paolo Parisi, allevatore, pastore, contadino, gourmet, demiurgo dalla cinta senese all’uovo, ma questa volta alle prese con la carne di My Oven, una macchina del fuoco in grado di cuocere con la brace. Con lui i vini di Oliviero Toscani cui si accennava ieri in Identità di Vino, salumi e formaggi dell’azienda agricola Stella Orobica di Albosaggia (So), il supercuoco del Cantinone di Madesimo, Stefano Masanti, e i vini dei Colli Bolognesi di Vigneto San Vito, assieme a nebbiolo e Valtellina superiore di Dirupi.
La compagine di Koppert Cress, invece, sarà tutta vegetale: sapori, profumi e colori di fiori, foglie, germogli, piccole piante.
Non occorrerà, invece, andare alla ricerca dei Mieli Thun: sarà Andrea Paternoster in persona a venire incontro ai ghiottoni con un carretto itinerante stile gelato di una volta, grondante però mieli-interpretazioni a firma Assenza, Pol, Pregl e Sirk, gli stessi protagonisti della lezione di Identità di Miele. Per non dire della galassia dei formaggi affinati dai Guffanti di Arona.

Beati quelli che sono stati ad Identità Golose 2011, per gli altri...ci vediamo nel 2012!